Amministrazione Condivisa

Il Comune di Anagni ha adottato un regolamento che consente ai cittadini di collaborare con l'amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani.


Descrizione

La Città di Anagni è stata il primo comune del Lazio ad adottare il “Regolamento sulla collaborazione tra Cittadini ed Amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani” redatto sotto la direzione scientifica di Labsus - Laboratorio per la Sussidiarietà

La collaborazione si attua attraverso azioni di cura o rigenerazione dei beni comuni urbani attuabili attraverso un patto sottoscritto con l’Amministrazione.

E’ volontà di questa Amministrazione favorire l’instaurazione di diverse modalità di collaborazione in materia di beni comuni urbani, essenziali o funzionali al benessere della comunità locale, a rischio di deperimento a causa di un uso inappropriato o eccessivo oppure beni per i quali si ritenga opportuna una maggiore valorizzazione e in particolare: aree verdi, aree private di uso pubblico, patrimonio immobiliare comunale, così da aumentare il benessere delle persone e favorire lo sviluppo della cultura urbana;

Il regolamento , approvato con D.C.C. n.34 del 23-12-2014 disciplina le modalità di collaborazione

Principali definizioni:

Beni comuni urbani: i beni, materiali, immateriali e digitali, che i cittadini e l’Amministrazione, anche attraverso procedure partecipative e deliberative, riconoscono essere funzionali al benessere individuale e collettivo, attivandosi di conseguenza nei loro confronti ai sensi dell’art. 118 ultimo comma Costituzione, per condividere con l’Amministrazione la responsabilità della loro cura o rigenerazione al fine di migliorarne la fruizione collettiva.

Cittadini attivi: tutti i soggetti, singoli, associati o comunque riuniti in formazioni sociali, anche di natura imprenditoriale o a vocazione sociale, che si attivano per la cura e rigenerazione dei beni comuni urbani ai sensi del presente regolamento.

Proposta di collaborazione: la manifestazione di interesse, formulata dai cittadini attivi, volta a proporre interventi di cura o rigenerazione dei beni comuni urbani. La proposta può essere spontanea oppure formulata in risposta ad una sollecitazione del Comune.

Patto di collaborazione: il patto attraverso il quale Comune e cittadini attivi definiscono l’ambito degli interventi di cura o rigenerazione dei beni comuni urbani.

Interventi di cura: interventi volti alla protezione, conservazione ed alla manutenzione dei beni comuni urbani per garantire e migliorare la loro fruibilità e qualità.

Interventi di rigenerazione: interventi di recupero, trasformazione ed innovazione dei beni comuni, partecipi, tramite metodi di coprogettazione, di processi sociali, economici, tecnologici ed ambientali, ampi e integrati, che complessivamente incidono sul miglioramento della qualità della vita nella città.

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli?2/2

Inserire massimo 200 caratteri